Il titolo ha conquistato la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib, grazie allo zampino di Societè Generale. Terza seduta consecutiva in rialzo per Leonardo che, dopo aver guadagnato oltre mezzo punto percentuale ieri, è riuscito a fare decisamente meglio oggi, occupando la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib. Il titolo si è fermato a 11,27 euro, con un progresso dell’1,81% e oltre 10 milioni di azioni scambiate, più del doppi...

Borsa italiana poco mossa: FTSE MIB +0,08%. Borsa italiana poco mossa: FTSE MIB +0,08%. *Mercati azionari europei negativi. Wall Street in progresso: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,5%, Nasdaq Composite +0,5%, Dow Jones Industrial +0,6%. A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,08%, il FTSE Italia All-Share a +0,08%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,14%, il FTSE Italia STAR a +0,25%. Per quanto riguarda i dati macroecono...

Petroliferi in arretramento. Petroliferi in arretramento. Il greggio oscilla sotto i massimi da fine 2014 toccati lunedì pomeriggio/sera. I future marzo al momento segnano per il Brent 69,10 $/barile (da 70,30 circa), per il WTI 63,50 $/barile (da 64,80 circa). In rosso Saipem (-1,2%), Eni (-0,4%), Tenaris (-0,6%). (Simone Ferradini – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

Gruppo MutuiOnline (+6% a 16,00 euro) accelera e riattiva il rally partito all’inizio della scorsa settimana: toccato il nuovo massimo storico a 16,22 euro. Gruppo MutuiOnline (+6% a 16,00 euro) accelera e riattiva il rally partito all’inizio della scorsa settimana: toccato il nuovo massimo storico a 16,22 euro. Il titolo approfitta dell’aggiudicazione, da parte della controllata Centro Processi Assicurativi, della gara per l...

Il fixing LBMA dell’oro è stato posto nel pomeriggio a Londra a 1335,65 dollari l’oncia, in calo sulla rilevazione di stamane a 1337,35 dollari. Il fixing LBMA dell’oro è stato posto nel pomeriggio a Londra a 1335,65 dollari l’oncia, in calo sulla rilevazione di stamane a 1337,35 dollari. (GD – www.ftaonline.com) fonte: http://www.trend-online.com/ansa/rss.xml

La versione corredata di grafici e tabelle di questo articolo e’ disponibile all’indirizzo http://ftaonline. La versione corredata di grafici e tabelle di questo articolo e’ disponibile all’indirizzo http://ftaonline.com/blog/germania-e-olanda-quadro-economico-e-azioni-da-seguire. Recentemente Moody’s ha affermato che le prospettive per l’area euro sono stabili ma che tra le incognite che gravano sul 2018 ci...

Gli analisti della SIM milanese parlano di una notizia inattesa, ma dall’impatto limitato per il gruppo. Conclusione piatta oggi per Poste Italiane che, dopo aver guadagnato poco meno di un punto percentuale ieri, ha perso inizialmente terreno nella sessione odierna, salvo poi risalire la china e fermarsi sulla parità a 6,54 euro, con 4,5 milioni di azioni scambiate, al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa ...

Il titolo ha messo a segno il sesto progresso consecutivo, poco condizionato dal giudizio espresso oggi da Societè Generale. Tra i titoli che oggi si sono mossi in controtendenza rispetto all’indice di riferimento troviamo Intesa Sanpaolo che ha messo a segno la sesta seduta consecutiva con il segno più. Dopo aver guadagnato quasi mezzo punto percentuale ieri, il titolo si è fermato poco sopra la parità oggi, a quota 3,044 euro, con un v...

Balzo in Borsa per d’Amico International Shipping che guadagna un corposo 5% a ridosso della chiusura portandosi a 27,3 centesimi dopo un allungo a quota 28,4 centesimi. Balzo in Borsa per d’Amico International Shipping *che guadagna un corposo 5% a ridosso della chiusura portandosi a 27,3 centesimi dopo un allungo a quota 28,4 centesimi. Passati finora di mano oltre 8,25 milioni di pezzi contro una media giornaliera dell’ult...

Prevalgono le vendite sui titoli bancari di Piazza Affari nel pomeriggio: l’indice di settore Ftse Italia Banche segna un ribasso dello 0,50 per cento. Prevalgono le vendite sui titoli bancari di Piazza Affari nel pomeriggio: l’indice di settore Ftse Italia Banche segna un ribasso dello 0,50 per cento. Perde quota soprattutto *Unicredit *con un pesante -1,20% che conferma le resistenze di area 17,60 euro ritestate oggi senza succes...

Frena l'occupazione Usa, ma bene i salari. Fed più aggressiva?
News / 7 gennaio 2017

A dicembre in America sono stati creati meno posti di lavoro del previsto, ma il salario medio orario è cresciuto più delle attese. Gli analisti parlano di numeri buoni di qualità: ecco perchè. La seduta odierna prosegue senza particolari scossoni per la piazza azionaria americana americana dove i tre indici principali mostrano variazioni percentuali contenute. Il Dow Jones e l’S&P500 stanno provando a riposizionarsi al di...

Fca in orbita con Goldman Sachs. Ecco perchè comprare il titolo
News / 7 gennaio 2017

Il titolo in sole cinque sedute ha incrementato il suo valore di oltre 1 euro, con un rialzo di circa il 75% dai minimi di metà ottobre. Per gli analisti la corsa al rialzo non è finita. Un finale di settimana decisamente entusiasmante per Fca che sin dalle prime battute ha catalizzato l’attenzione degli investitori e in particolare degli acquirenti. Il titolo, che continua a salire indisturbato, ignorando l’andamento inc...

Petroliferi in sofferenza. C'è qualche titolo da comprare?
News / 7 gennaio 2017

Neanche i titoli del comparto petrolifero sfuggono quest’oggi alle prese di profitto che hanno interessato fino a questo momento Piazza Affari. Neanche i titoli del comparto petrolifero sfuggono quest’oggi all’intonazione poco tonica oggi predominante a Piazza Affari, con il Ftse Mib che dopo un lieve rialzo questa mattina in apertura ha presto imboccato  la via del ribasso e dopo un nuovo recupero oscilla intorno a...

Wall Street non reagisce al report sull'occupazione
News / 7 gennaio 2017

Il mercato oscilla intorno alla parità dopo che i non farm pay-rolls hanno deluso le attese, al pari della bilancia commerciale. Dollaro in forte recupero. L’ultima seduta della settimana non dovrebbe registrare variazioni di rilievo almeno in avvio per la piazza azionaria americana. I futures sui principali indici si muovono a poca distanza dalla parità e vedono il contratto sull’S&p500 in frazionale rialzo dello 0,...

Made in Italy: Australia revoca dazi su pelati, soddisfazione Ue
News / 7 gennaio 2017

Bruxelles – Pace fatta sui pomodori pelati fra Australia e Italia: il governo australiano ha deciso di ritornare sulla decisione del febbraio scorso di imporre dazi sulle scatole di pelati e salse di pomodoro importati dall’Italia con i marchi La Doria e Feger. La Commissaria Ue al Commercio Cecilia Malmstrom lo annuncia con soddisfazione su Twitter definendo la decisione annunciata come “uno sviluppo positivo”...

Wall Street: poco mossa in partenza
News / 7 gennaio 2017

New York – Wall Street apre poco mossa dopo la chiusura contrastata di ieri e dopo i dati sull’occupazione Usa, che a dicembre avanza meno del previsto. Il Dow Jones cede dello 0,04% a 19.891 punti, lo S&P perde lo 0,01% a 2.269 punti e il Nasdaq avanza dello 0,02% a 5.487 punti.  fonte: http://www.agi.it/economia/rss

Borse europee: deboli in partenza su scia Wall Street
News / 7 gennaio 2017

Roma – Le Borse europee aprono deboli, sulla scia di Wall Street, che ha chiuso contrastata, con il Nasdaq in rialzo a livelli record e il Dow Jones e lo S&P in ribasso. Londra arretra dello 0,12% a 7.186,48 punti. A Milano l’indice Ftse Mib segna +0,22% a 19.685 punti. Francoforte cede lo 0,21% a 11.560,52 punti e Parigi scende dello 0,32% a 4.885 punti.  fonte: http://www.agi.it/economia/rss

Titoli Stato: spread Btp/Bund apre sotto quota 170 punti
News / 7 gennaio 2017

Roma – Lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi apre a 167 punti, dopo essere salito ieri a quota 170, il top da un mese. Il rendimento si attesta all’1,93%. Il differenziale Bonos/Bund segna 124 punti a un tasso dell’1,50%.  fonte: http://www.agi.it/economia/rss

Euro apre sotto quota 1,06 dollari, giu' yen
News / 7 gennaio 2017

Roma – L’euro apre in lieve calo a 1,0587 dollari, dopo essere salito ieri sopra quota 1,06, sulla scia dell’indebolimento del biglietto verde, legato alla pubblicazione delle minute della Fed, che hanno evidenziato l’incertezza che caratterizza l’economia Usa dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti. Anche lo yen frena dopo i recenti rialzi. Euro/yen a 122,92 e dollaro/yen...

Borse: Tokyo chiude in calo, Nikkei -0,34%
News / 7 gennaio 2017

Tokyo – La borsa di Tokyo ha chiuso in calo. L’indice Nikkei ha terminato le contrattazioni in discesa dello 0,34% a 19.454,33 punti. In ribasso anche il Topix, che ha concluso con un -0,15% a quota 1.553,32. fonte: http://www.agi.it/economia/rss